HOME
AZIENDA
PRODOTTI
TECNOLOGIE
NEWS
HELP
DOVE SIAMO
CONTATTI
Help
Tipi di usura
Profili di punta incastonata
Profili di punta impregnata
Cerca
Nuova condizione
Come riferimento questa figura mostra com’è un utensile impregnato nuovo e non usato.
Tipo di usura ideale
Il consumo di un utensile impregnato usato correttamente, fino a circa metà dell’altezza di impregnazione, dovrebbe avvenire lasciando la superficie di testa piatta, e le spalle leggermente arrotondate.
Consumo di testa concavo
Questo tipo di consumo spesso è dovuto ad una rata di penetrazione troppo veloce rispetto la velocità di rotazione impostata. Un’usura come questa è dovuta anche ad una alesatura della carota.
Consumo di testa convesso
Possibili cause e soluzioni: - Passaggio di fluido d0asportazione detrito attraverso l’utensile insufficiente. Verificare il buon funzionamento della pompa e valutare se vi sono perdite tra le aste di prolunga; - Ripetute e prolungate perforazioni a secco per riavviare l’utensile in formazioni dure non abrasive. Scegliere una matrice più tenera.
Perdita del profilo del diametro interno
• Velocità di penetrazione troppo elevata rispetto alla velocità di rotazione impostata. Ridurre la velocità di penetrazione. • Danno indotto dalla perforazione di materiale molto fratturato. Cementare il foro o scegliere utensile più duro. • Perforazione avvenuta su carota perduta. Verificare contenuto del carotiere. • Perdita di carico del fluido di perforazione. Verificare che il tubo interno sia posizionato in modo che non si crei una ostruzione al passaggio del fluido. Verificare possibili perdite nelle aste di perforazione.
Perdita del profilo del diametro esterno
Vibrazioni. Abbassare la velocità di rotazione. / Perdita del carico del fluido di perforazione. Aumentare la pressione della pompa. / Alesaggio delle pareti di un foro realizzato in precedenza da un utensile scalibrato. / Valutare il diametro esterno dell’alesatore in uso e sostituirlo se risulta consumato.
Rotture lungo il passaggio dell’acqua
Carico sull’utensile troppo elevato: valutare l’impiego di un utensile più tenero, o passare a tecnologia incastonata.
Utensile "bruciato"
Questa condizione si verifica a seguito di una perdita di carico del fluido di perforazione importante. altre possibili cause di questo fenomeno sono: pompa del fluido di perforazione guasta; eccessiva perdita di fluido di perforazione dalle aste di prolunga; occlusioni nel carotiere indotte dal non corretto posizionamento del tubo interno luireline; passaggi d'acqua dell'utensile otturati dal detrito di perforazione.
Protusione eccessiva del diamante
In questo tipo di consumo la matrice metallica di contenimento viene consumata prima che i diamanti si arrotondino e si frantumino. In queste condizioni la ritenzione del diamante da parte della matrice metallica è ridotta e il diamante può essere facilmente scalzato dalla sua sede prematuramente, provocando una riduzione della vita dell'utensile. Possibili cause di questo fenomeno sono: Rate di penetrazione troppo elevate rispetto alla velocità di rotazione impostata. Ridurre le rate di penetrazione o aumentare la velocità di rotazione. - L'utensile è troppo tenero. Scegliere un utensile più duro.
Utensile "lucidato"
In questo caso i singoli diamanti risultano annegati nella matrice metallica, senza protusione. Riavviare l'utensile. Provare a ridurre la velocità di rotazione e/o ridurre la portata di fluido di perforazione in modo da esporre di nuovo i diamanti. Se l'utensile si lucida ripetutamente, scegliere un utensile più tenero.
Copyright 2007 © Nexus Diamante S.r.l. - P.IVA 05274400968 - Privacy credits Awdgroup